Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2010 JoomlaWorks, a business unit of Nuevvo Webware Ltd.
Home - VIAGGIO INTORNO AL TÈ - Viaggi - Parisian Walk
degustazioni_nav
visita_nav
newsletter_nav
galleria_nav
facebook nav
Parisian Walk
Parisian Walk Parisian Walk Parisian Walk Parisian Walk Parisian Walk Parisian Walk
Parisian Walk
Raccontare Parigi è una delle operazioni più ardue che si possa intraprendere. Il rischio di essere banali, scontati e ripetitivi è piuttosto alto e molti, certamente meglio di noi, saprebbero elencarne le bellezze ed i luoghi da non perdere.
Quella che vorremmo proporvi, in realtà, è una sorta di guida alla scoperta del tè a Parigi. La ville lumiere è infatti intimamente legata al tè ed al rito ad esso connesso tanto che le sue strade ed i suoi quartieri sono costellati di piccoli negozietti e sale da tè incredibili.
Spesso mi sono chiesta come sarebbe guardare questa magnifica città nel riflesso di una tazza fumante o cosa deriverebbe dal gioco di associareuna tipologia o una miscela di tè ad un quartiere; quale sarebbe, per esempio, il giusto melange per ricordare Belville? quale Madeleine? quale Pigalle? Certamente limitarsi ad un solo profumo o ad una sola tipologia per quartiere sarebbe alquanto riduttivo, i tè, così come questa città, sono troppi e troppo variegati e complessi per limitarsi ad un'unica sensazione. Partiamo allora nel nostro breve viaggio virtuale alla scoperta dei luoghi del tè a Parigi.
Uno dei più particolari, intimi e antichi (è infatti l'unico a non essere stato modificato da Haussmann) quartieri di Parigi è certamente il Marais. Posto sulla rive droite della Senna è diventato, negli anni, un quartiere molto alla moda, zona gay friendly era un tempo sinonimo della comunità ebraica di Parigi di cui conserva ancora molti negozi e ristoranti di cucina Kosher.
Uno dei simboli del Marais è certamente Place des Vosges, un gioiello composto da palazzi e porticati identici su tutti e quattro i lati della piazza. La sua simmetria e la sua maestosità attirarono ben presto l'aristocrazia che lo elesse proprio luogo privilegiato e che, negli anni, vide tra i suoi "inquilini" più famosi Victor Hugo.
In questa splendida cornice si affaccia uno dei negozi di tè più eleganti e forniti di Parigi, quello di Dammann Freres. Mercati di tè dal 1692, questa maison si distingue per la vasta gamma di tè proposti e per l'eleganza e la raffinatezza dei suoi accostamenti.
Proseguendo verso l'Hotel de Ville non ci si può non imbattere di altre tre maison sinonimo di tè francese, Palais des Thes e Mariages Freres e Kusmi.
Se dei negozi dei tre marchii sopra elencati è piena la città, vorrei invece segnalare un piccolo ma delizioso e fornitissimo negozietto specializzato in tè cinesi nella zona antistante Beaubourg dal nome Terre de Chine; qui gli appassionati di Pu erh e di tè verdi e semi fermentati (tutti rigorosamente cinesi) potranno deliziarsi nella scelta del tè più adatto al proprio gusto sulla base del raccolto prescelto.
Come ultimo consiglio vorrei ancora segnalare in zona Pantheon la Maison des trois thès, un luogo culto per chi è alla ricerca dei raccolti più introvabili e preziosi della produzione cinese di tè.
Per chi di voi invece si chiedesse dove trovare una sala da tè in tipico stile parigino la scelta è davvero ampia, in zona Madeleine non si può non essere catturati da Ladurée o da Toraya in zona Louvre o da Angelina dietro rue de Rivoli mentre per chi cerca un'oasi nel caos parigino consiglio nella zona fra il Jardin de Plantes e la Gare d'Austerlitz la sala da tè della moschea di Parigi dove in un cortile meraviglioso si affaccia un cortile dove assaporare un tè alla menta in perfetto stile arabo accompagnato dalla variegata profumatissima pasticceria tipica e, perchè no, concedersi un attimo di relax nell'adiacente hamman.
Buon viaggio alla scoperta della Parigi del tè!
                                                                                                   Elisabetta Martelli